Viaggio a Nizza: Allianz Riviera

Allianz Riviera Nizza archistadia


In visita alla nuova Allianz Riviera di Nizza, uno stadio che lancia il calcio francese verso il nuovo millennio, confermando la buona programmazione dei vertici nazionali e mantenendolo all'avanguardia nella progettazione degli impianti sportivi.

La ripresa dei campionati, a inizio agosto, per alcuni è il momento migliore di ogni estate. E anche quello in cui, in base all'eventuale vicinanza con le proprie mete vacanziere, si può approfittare per vedere qualche partita di calcio estero dal vivo, con relativo stadio. Un paio di settimane fa, all'esordio della Ligue 1 2015/2016, sono stato all'Allianz Riviera di Nizza per il derby della Costa Azzurra, OGC Nice-Monaco (video-sintesi qui).

Ceci n'est pas un stade. C'est une foule qui retient son souffle.

È questa la frase che accoglie i visitatori al primo impatto con l'impianto, nel tratto finale di autostrada in corrispondenza dell'uscita 52 - St Isidore (si noti che anche l'uscita 51, successiva se si arriva da Monaco, è ottimale per arrivare in zona stadio). "Questo non è soltanto uno stadio. È una folla che trattiene il suo respiro".

Uno slogan scelto in collaborazione con il main sponsor, Allianz, per la campagna pubblicitaria dell'impianto e che descrive al meglio le sensazioni che trasmette questo edificio. Situato al limite ovest della città di Nizza, e avvolto dall'ampia curva del tratto dell'A8, nel 2013 l'Allianz Riviera ha preso il posto dello Stade Municipal du Ray, il vecchio impianto del Club di casa dal 1927.

Allianz Riviera Nizza ingresso
ACCESSIBILITÀ - accedervi, come detto, è piuttosto semplice, ma nasconde alcune insidie. L'uscita autostradale in corrispondenza dello stadio, oltre a essere decisamente scenografica, è anche perfetta per chi arriva da fuori città. Ciò detto, però, la distribuzione dei parcheggi non è sembrata del tutto ottimale: le aree più vicine all'impianto sono riservate agli abbonati, mentre le altre zone di parcheggio libero sono indicate in punti più distanti dallo stadio ma segnalate in modo piuttosto sommario. Nel dubbio meglio cercare un parcheggio alla "vecchia maniera", tra i condomini lungo Avenue Simone Veil e Boulevard Paul Montel, a poca distanza verso il mare.

I collegamenti pubblici, invece, sono eccellenti: dalle due strade citate passano gli autobus locali 9 e 10 verso il centro città, scelta perfetta per lasciare la macchina e andare in giro in attesa dell'eventuale match serale. Dal centro, invece, nei giorni di partita viene organizzato il sistema di navette con l'autobus speciale 95 (partenza dall'Hôpital Saint-Roch, a 10 min a piedi da Place Masséna e 2 min da Place Garibaldi). Veloce e diretto, ottimo anche per il ritorno dopo la partita, fa una decina di fermate lungo il percorso - all'andata, però, conviene prenderlo dal capolinea, si riempie quasi subito e spesso non ferma più fino allo stadio.

Allianz Riviera Nizza accessi


LA PARTITA - l’Allianz Riviera è una perla. Un perfetto esempio del connubio tra la funzionalità e l’estetica, risultante in uno stadio a misura della squadra proprietaria, l’OGC Nice. L’esperienza del giorno di gara è agevolata dalle strutture e dai servizi ottimali dello stadio. L’arrivo, come visto in precedenza, è semplificato dalle navette di collegamento che scaricano i tifosi a pochi metri dall’impianto, in prossimità dell’ingresso alla gradinata Sud. Da qui si può accedere alla tribuna Garibaldi e alla Populaire Sud (la curva dei tifosi di casa) mentre, proseguendo lungo la strada, c’è l’altro grande accesso principale, che conduce alla tribuna Ovest (con il settore vip e i palchi) e alla gradinata Nord (la Tribune Ray).

Gli accessi consistono in due ampie scalinate, dove si supera il classico controllo di pre-filtraggio, e immettono sui grandi corridoi a balconata che circondano lo stadio e smistano i tifosi verso i vari accessi (contrassegnati da lettere dell’alfabeto, per ogni settore).

Allianz Riviera Nizza
Superato il check-in del biglietto, un corridoio interno parallelo funge da area di collegamento con le tribune, ed è provvisto di punti ristoro praticamente per ogni singolo settore delle gradinate (le code non mancano comunque!). Indicazioni chiare e visibili per condurre a file e numeri di posto, è da rilevare il grande comfort dei posti a sedere, in termini di spazi e dimensioni: la particolare conformazione dei seggiolini risulta in 2-3 cm di spazio aggiuntivo laterale tra uno e l’altro, eliminando la tipica situazione dell’essere appiccicati con chi ci sta a fianco.

Anche lo spazio rispetto alla fila di fronte è leggermente sovradimensionato rispetto agli standard degli stadi tradizionali e non c’è quella sensazione di costrizione nel restare seduti a lungo. Visuale perfetta, con il secondo anello più ripido rispetto al primo, si riesce ad avere tutta l’azione nel proprio campo visivo, nonostante la vicinanza delle gradinate al terreno di gioco.

Al termine della partita “scatta il coprifuoco”: stewards sorprendentemente zelanti sveltiscono oltremodo il deflusso dei tifosi e obbligano tutti a uscire nel giro di una decina di minuti. Abbastanza bizzarro se rapportato con moltissime altre realtà, dove il deflusso avviene in tempi molto più dilatati (o comunque senza che gli addetti si trasformino in vigili urbani e chiedano di andare via alla svelta anche a chi è appena uscito dal bagno – in questo caso specifico come il sottoscritto).


Allian Riviera Nizza struttura
ARCHITETTURA - progettato dall'architetto Jean-Michel Wilmotte, a prima vista può ricordare il quasi omonimo di Monaco di Baviera ma è solo un'impressione iniziale. La vera qualità dello stadio, invece, risiede nella sua eco-sostenibilità ed la struttura è composta idealmente di due parti principali: l'involucro esterno e l'edificio interno. La copertura è in membrana semi-trasparente ETFE (Etilene TetrafluoroEtilene - già incontrata nel Forsyth Barr Stadium, Dunedin, NZ, qui) e avvolge l'impianto fin quasi a livello strada esterno. L'effetto è visivamente ottimo sia di giorno sia, ovviamente, di sera quando i punti-luce dello stadio accendono l'edificio (anche se in misura molto più soft - e non colorata - se manteniamo sempre un occhio allo stadio del Bayern).

La copertura, inoltre, è dotata di pannelli fotovoltaici per circa 7.500 mq, con la produzione di 1.500 MWatt all'ora in un anno, molto più delle necessità energetiche dell'impianto stesso. L'acqua piovana, inoltre, viene raccolta, immagazzinata e sfruttata per gli impianti interni, i bagni e l'irrigazione del campo.

L'edificio vero e proprio, invece, è interamente in legno lamellare, con elementi strutturali in metallo. La "gabbia" di intelaiatura che avvolge l'impianto - e sostiene la membrana in copertura - è uno dei tratti distintivi, apprezzabile sia dall'esterno che dall'interno dello stadio, e concorre a sottolineare l'effetto di trasparenza, scelta estetica di base del progetto.

Allianz Riviera Nizza struttura

In definitiva, l'Allianz Riviera si presenta come uno degli stadi più interessanti e ben concepiti della nuova generazione europea. L'atmosfera durante la gara è ottimale (anche se qualcuno potrebbe obiettare che sia un po' piatta) e nel complesso lo stadio offre un'esperienza comunque eccellente, consigliata a qualunque tifoso di calcio.

Architettonicamente i pregi sono molteplici e le scelte progettuali effettuate sono state senza dubbio azzeccate. Dal 2014 l'impianto è anche sede del Museo Nazionale dello Sport francese, il che aumenta ancora di più il prestigio del luogo e la volontà delle istituzioni di valorizzarlo.

+
per saperne di più:
  • Allianz Riviera, da Wilmotte & Associés, in inglese, link
  • Musée National du Sport, in francese, link
+
Qui sotto una gallery fotografica dell'impianto. Clicca sulle miniature per ingrandirle.


Ceci n'est pas un stade. C'est une foule qui retient son souffle.
ph Allison Dauvilliers

Allianz Riviera Nizza strutturaAllianz Riviera Nizza stadio

Allianz Riviera Nizza struttura



Allianz Riviera Nizza strutturaAllianz Riviera Nizza archistadia



*
Condividi questo articolo sui social usando i bottoni laterali, iscriviti al blog per ricevere ogni aggiornamento e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili social, fare riferimento alla pagina "Contatti".

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

Commenti