• News

    Champions League 2015/2016, gruppo E: le trasferte della Roma

    champions league roma trasferte


    Ricominciata la stagione calcistica 2015/2016, ripartono anche le coppe europee. Cinque Club di Serie A impegnati nei gironi di Champions League (Juventus e Roma) ed Europa League (NapoliLazio e Fiorentina): per ognuna una breve guida per scoprire gli stadi e le città che ospiteranno le trasferte di squadre e tifosi italiani.

    Borisov Arena, BATE-Roma, 29 settembre 2015.

    La Roma inizierà i suoi viaggi europei in uno degli stadi più interessanti e curiosi dal punto di vista architettonico, nel panorama recente. La Borisov Arena, di dimensioni relativamente ridotte - 13.000 posti - è stata completata l'anno scorso su progetto dello studio OFIS, con un design alquanto innovativo. Le gradinate sono disposte tradizionalmente sui quattro lati del campo ma la forma generale dell'edificio è su base ovale - e la scelta dell'orientamento nord-sud permette alla luce solare di essere distribuita in modo equivalente per entrambe le squadre durante la partita. La struttura esterna, che avvolge l'impianto, è a guscio per favorire l'acustica interna, ed è stata realizzata in alluminio con una serie di aperture ovali lungo tutta la superficie. L'intero progetto è pensato per uniformarsi al meglio con l'area naturale circostante e avere, allo stesso tempo, un impatto molto forte dal punto di vista estetico.




    La Borisov Arena è nella parte iniziale di una foresta, a sud del centro città. Per raggiungerla si possono utilizzare i mezzi pubblici (autobus 2b, 9 e 10) oppure uno dei treni locali che collegano la stazione ferroviaria in centro città - Barysaŭ - con la piccola stazione di Peczynski, a circa 1 km dallo stadio. Anche il taxi potrebbe comunque essere una buona scelta, con tariffe nettamente più economiche che in Italia.


    bate borisov stadio trasferta roma


    ***

    BayArena, Bayer Leverkusen-Roma, 20 ottobre 2015.

    Dalla Bielorussia alla Germania occidentale, BayArena di Leverkusen. Inaugurata nel 1958, e inizialmente con una capienza di 20.000 posti, ha visto la prima ristrutturazione nel corso degli anni '90, con la ricostruzione quasi totale delle tribune. Il modello di riferimento era inizialmente il Ruhrstadion di Bochum, con gradinate ripide a un unico livello sui quattro lati, senza pista d'atletica. Alcune linee guida del progetto, comunque, vennero modificate in corso d'opera, con l'evolversi delle regolamentazioni UEFA sui nuovi stadi - nella prima metà degli anni '90 - e le esperienze dei grandi tornei internazionali, come i Mondiali USA '94. La nuova BayArena, così terminata nel 1997, è stata ampliata tra il 2007 e il 2009, con l'aggiunta di un secondo anello di gradinata. Inoltre la nuova struttura di copertura è diventata il simbolo architettonico dell'impianto: di forma ovale, si stacca dall'edificio ed è staticamente indipendente, ancorata direttamente all'esterno - un particolare che permette di avere margini di manovra relativamente agevoli per un futuro nuovo ampliamento dello stadio.


    bayarena leverkusen roma trasferta
    ph Hans Morren


    Per raggiungere la BayArena, situata in centro città, la soluzione più immediata è la metropolitana di superficie S-Bahn: linea 6 (anche da Colonia) fino alla fermata Leverkusen-Mitte e poi un tratto a piedi di circa 10 minuti attraverso il parco Stadtpark. Si può anche arrivare in treno da Colonia, scendendo alla stazione di Leverkusen Schlebusch (15 minuti circa più altri 15 a piedi verso lo stadio).


    bayarena leverkusen roma trasferta


    ***

    Camp Nou, Barcellona-Roma, 24 novembre 2015.

    guida trasferta barcellona roma
    L'ultima trasferta del girone, per la Roma, sarà nello stadio più grande d'Europa. Con poco più di 99.000 posti, il Camp Nou è uno dei simboli del calcio continentale. Inaugurato nel 1957 come unico vero luogo dove i catalani potevano manifestare il loro orgoglio indipendentista contro il dittatore Franco, dal punto di vista architettonico è tanto semplice quanto impressionante. Esternamente è piuttosto spartano, con una struttura in cemento armato parzialmente a vista, costituita da elementi verticali e orizzontali; internamente, invece, il catino dello stadio si sviluppa su due anelli, più un terzo che abbraccia tre lati del campo, a ferro di cavallo - da qui la particolarità di una struttura dall'altezza complessiva "degradante" verso la tribuna principale. Buona parte del primo anello si innesta sotto a quello superiore, permettendo così di mantenere un grado di pendenza molto elevato di tutte le gradinate, restare a ridosso del terreno di gioco e ottimizzare l'angolo di visuale da ogni posto.


    camp nou barcellona roma trasferta


    Per raggiungere il Camp Nou la soluzione migliore è la metropolitana, con due linee a disposizione: la linea 3, con fermate Palau Reial oppure Les Corts, e la linea 5, con fermate Collblanc o Badal. Anche l'autobus può essere una buona soluzione, con la fermata Les Corts-Arizala servita dal bus H8 (che transita anche nei pressi della Sagrada Familia e poi lungo la Avinguda Diagonal).


    camp nou barcellona roma trasferta


    +
    gli altri capitoli della guida:
    • Champions League, gruppo D, Juventus, link
    • Europa League, gruppo D, Napoli, link
    • Europa League, gruppo G, Lazio, link
    • Europa League, gruppo I, Fiorentinalink

    *
    Condividi questo articolo sui social usando i bottoni laterali, iscriviti al blog per ricevere ogni aggiornamento e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili social, fare riferimento alla pagina "Contatti".

    Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il link all’articolo originale.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Proud Partner of








    Scarica l'app mobile e registra la tua presenza in uno stadio, ogni volta che vai a vedere una partita.
    Clicca qui per leggere la recensione.

    Attualità