• News

    Guida agli stadi di Euro 2016, parte 2: Parigi, Saint-Denis, Lione, Marsiglia, Nizza

    guida stadi città francia euro 2016


    Continua lo "Speciale Archistadia - EURO 2016", con la guida completa agli stadi del torneo. In questo articolo andremo a scoprire le mini-schede di presentazione di ogni impianto, dove ci sarà spazio per alcune notizie e vicende storiche, arricchite da un consiglio "di architettura", su qualcosa di interessante da visitare in ogni città. Gli stadi presentati in questa prima parte sono: Stade de France (Parigi - Saint-Denis), Parc des Princes (Parigi), Grand Stade (Lione), Vélodrome (Marsiglia), Stadium Municipal (Nizza).

    Per tutte le informazioni su trasporti e come arrivare agli stadi di Euro 2016, leggi l'articolo dedicato qui.

    (foto header © UEFA Euro 2016)

    clicca qui per la prima parte della guida agli stadi: Tolosa, Lens, Lille, St-Etienne, Bordeaux

    Stade de France, Saint-Denis
    capienza: 80.000 posti

    Tecnicamente un comune a sé stante, anche se situato alle porte di Parigi, Saint-Denis ha ritrovato popolarità dopo la costruzione dello stadio nazionale, nel 1998. Da allora quattro eventi mondiali (uno di calcio, uno di atletica e due di rugby), e l'edizione degli Europei in arrivo quest'estate, hanno imposto lo Stade de France tra gli stadi più importanti del continente. Soprannominato l'astronave per la sua forma ovale e il disco di copertura che dà l'impressione di essere "staccato" dalla struttura principale, presenta un anello di tribuna mobile che può essere avvicinato al campo di gioco, coprendo la pista d'atletica e migliorando la visuale in occasione di eventi di calcio e rugby (primo stadio in Europa a utilizzare una soluzione di questo tipo, oggi ritrovabile ad esempio nell'Olympic Stadium di Londra, nella sua nuova veste di stadio di casa del West Ham).

    Architettura a Saint-Denis: il consiglio è per la Basilica di Saint-Denis, chiesa medievale terminata nel 1144 (considerata la prima chiesa gotica della storia), e gli adiacenti edifici della Légion d'Honneur, con il chiostro e l'ex complesso monastico.


    guida stadi saint denis euro 2016
    ph Fred Aguilhon


    guida saint denis parigi euro 2016


    ***

    Parc des Princes, Parigi
    capienza: 45.000 posti

    Il Parco dei Principi è uno dei luoghi più “francesi” di Francia. Sull’area che lambisce il Boulevard Périphérique, a pochi passi dal Bois de Boulogne, si intrecciano la storia dello sport e il passato monarchico della Nazione. Un tempo riserva di caccia della famiglia reale, poi motovelodromo e traguardo delle prime edizioni del Tour de France, infine nuovo stadio simbolo di avanguardia architettonica e rilancio calcistico della capitale. Inaugurato nel 1972, nella veste che conosciamo oggi, su progetto di Roger Taillibert, il Parc des Princes si presenta come uno degli stadi più riconoscibili d’Europa: il profilo ondulato e i grandi costoloni in cemento armato che lo abbracciano tutt’intorno sono il segno di un’unicità che, all’epoca, rappresentò una delle prime esperienze progettuali di questo tipo a livello europeo. Recentemente ammodernato in alcuni servizi e percorsi interni, ha una capienza di 45.000 posti ed è, com’è noto, la casa del Paris Saint-Germain, Club nato quasi in contemporanea con l’impianto (1970), dalla fusione tra gli storici Club parigini, il Paris FC e lo Stade Saint-Germain. Ha ospitato la prima finale di sempre della Coppa dei Campioni (1956), oltre a partite di ogni torneo internazionale organizzato dalla Francia tra Mondiali ed Europei.

    Architettura a Parigi: il complesso barocco de Les Invalides è una scelta interessante, fra le tantissime possibilità della capitale francese. Costruito per volere di Luigi XIV, è segnato dalla monumentale presenze dell'Eglise du Dome. Ospita il Musée de l'Armée (il museo dell'esercito) e la tomba di Napoleone, nella cripta circolare della chiesa.


    guida parc des princes euro 2016


    guida città parigi euro 2016


    ***

    Grand Stade de Lyon, Lione
    capienza: 59.000 posti

    Inaugurato a inizio 2016, il Grand Stade è l’impianto più recente tra quelli che ospiteranno questa edizione dell’Europeo. Ha sostituito lo Stade Gerland come campo di casa dell’Olympique Lyonnais e, con una capienza di 59.000 posti, sarà il terzo stadio più grande del torneo, dietro a Saint-Denis e Marsiglia. Progettato dallo studio Populous (Emirates Stadium, Londra), è stato realizzato grazie a una forte sinergia di idee e linee-guida tra gli architetti e la dirigenza dell’OL. Il profilo ondulato e poligonale della copertura scende a terra tramite una fitta serie di pilastri snelli, a richiamo dell'andamento delle foreste della zona circostante. La particolarità di questa struttura, inoltre, sta nelle dimensioni: non solo ripara ogni ordine di posto all'interno, ma si estende anche all'esterno, creando una sorta di "tettoia" che aumenta lo spazio aggregativo a disposizione dei tifosi. Le gradinate interne sono disposte su due anelli con pendenza diversa l’uno dall’altro, scelta mirata ad aumentare l’effetto sonoro dei cori dei tifosi.

    Architettura a Lione: le chiese di Lione sono una scelta sicura. Dalla Cattedrale di St-Jean, nella città vecchia, passando per l'Église Saint-Georges, l'Église Saint-Nizier e la Basilica di Notre-Dame de Fourvièr, si ha un perfetto spaccato degli stili costruttivi degli edifici di culto dal 1100 al 1800.


    guida lione euro 2016
    ph Populous
    guida città lione euro 2016




    ***

    Stade Vélodrome, Marsiglia
    capienza: 67.000 posti

    Lo Stade Vèlodrome di Marsiglia è uno degli impianti più affascinanti di Francia, e probabilmente anche del calcio europeo. Rinnovato e ristrutturato più volte, ha avuto quattro “fasi architettoniche” ben distinte nel corso della sua storia, iniziata con l’inaugurazione del 1937. Oggi è uno stadio totalmente avvolto da una copertura in fibra di vetro e Teflon, su progetto dello studio parigino SCAU e dell’architetto locale Didier Rogeon, con un profilo ondulato sia esterno che interno a riproporre il precedente disegno delle tribune (nella versione che aveva ospitato i Mondiali 1998). Inaugurato nell’ottobre 2014 in questa nuova veste, ha una capienza di 67.000 posti ed è il secondo stadio più grande dell’Europeo, dopo lo Stade de France di Parigi – Saint-Denis.

    Architettura a Marsiglia: uno dei luoghi più interessanti da scoprire, a Marsiglia, è il Fort Saint-Jean, situato al fondo del molo J4. Fortezza militare costruita sotto il regno di Luigi XIV, il complesso è completamente visitabile e offre panorami e angoli bellissimi, oltre a trovarsi a poca distanza dal porto vecchio, dalla Cattedrale di Santa Maria Maggiore e, sul lato opposto del molo, dal Palazzo del Faro.


    guida marsiglia euro 2016
    guida città marsiglia euro 2016




    ****

    Allianz Riviera, Nizza
    capienza: 35.000 posti

    Il nuovo stadio dell’OGC Nizza, inaugurato nel 2013, è uno degli impianti più interessanti nel panorama dei nuovi stadi europei. Condivide solo la sponsorizzazione con il quasi omonimo di Monaco di Baviera e si presenta come un connubio perfetto tra funzionalità ed estetica. Stadio quasi totalmente eco-sostenibile, si scompone idealmente in un blocco interno e un involucro esterno. La copertura in membrana semi-trasparente scivola lungo le pareti laterali e avvolge lo stadio, la cui struttura principale è in metallo e legno lamellare. L’Allianz Riviera ha sostituito lo Stade du Ray come impianto di casa del Club rossonero e oggi è anche sede del Museo Nazionale dello Sport francese.

    Architettura a Nizza: da Place Masséna (splendida piazza aperta della prima metà dell'800, con la grande fontana di Apollo, negozi, ristoranti e installazioni d'arte) a Place Garibaldi (la piazza più antica della città), passando per il grande viale Promenade du Paillon, recentemente riqualificato in area verde e di svago per famiglie e bambini.


    guida stadi nizza euro 2016
    guida città nizza euro 2016




    ***

    clicca qui per la prima parte della guida agli stadi: Tolosa, Lens, Lille, St-Etienne, Bordeaux


    guida stadi città euro 2016

    *
    Condividi questo articolo sui social usando i bottoni laterali, iscriviti al blog per ricevere ogni aggiornamento e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili social, fare riferimento alla pagina "Contatti".

    Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Proud Partner of








    Scarica l'app mobile e registra la tua presenza in uno stadio, ogni volta che vai a vedere una partita.
    Clicca qui per leggere la recensione.

    Support

    Sostieni con una donazione la raccolta fondi da investire nello sviluppo dello stadio Benito Stirpe di Frosinone, a beneficio della squadra, dei tifosi e della comunità.

    Instagram

    Attualità