Euro 2016, Montpellier: alla scoperta del centro d'allenamento dell'Italia

centro allenamento italia euro 2016 montpellier


Con gli Europei di Francia 2016 appena entrati nel vivo (v. qui la Guida Speciale a tutti gli stadi del torneo), spostiamoci per un momento dai campi ufficiali ai prati che vivono, invece, le giornate di lavoro delle Nazionali tra una sfida e l'altra in programma. E, in particolare, andiamo a scoprire qualcosa in più del centro d'allenamento scelto dall'Italia di Antonio Conte, a Montpellier: il Centre d'Entraînement Bernard Gasset.

Inaugurato nel marzo 2015, a margine dei festeggiamenti per i 40 anni dalla fondazione del Club, è stato intitolato a Bernard Gasset, co-fondatore del Montpellier Hérault Sport Club nel 1974, insieme all'attuale presidente Louis Nicollin.

Situato nel sobborgo di Grammont, appena fuori dalla città a est, vicino al complesso dello Chateau de Grammont, il centro d'allenamento del Montpellier è costato quasi 20 milioni di euro, per un progetto lanciato nel 2012, all'indomani della vittoria del primo titolo della Ligue 1 vinto dal Club francese - con conseguente qualificazione in Champions League. La suddivisione dei costi è stata di circa 7 milioni € per l'acquisto dei terreni e 12-13 milioni € per i lavori di costruzione previsti.

Il complesso è stato pensato come un centro di formazione a tutto tondo per il Club francese, nonché un servizio polifunzionale aperto ad altre discipline sportive. Una serie di campi e strutture sorgono infatti ai due lati del centro d'allenamento vero e proprio del Montpellier che si suddivide in due parti: al centro la parte edificata, che comprende il blocco per la prima squadra, quello per la sezione femminile e i locali di ingresso/servizio; attorno si dislocano, invece, i 7 campi da gioco (quattro in erba naturale e tre in erba sintetica).


centro allenamento italia montpellier


Ogni campo da gioco è stato intitolato a un calciatore simbolo della storia del Club, nell'ordine:
  • Jean-Marc Valadier, attaccante anni '70-'80, è il secondo miglior marcatore nella storia del Montpellier),
  • Mapou Yanga-Mbiwa, unico giocatore ancora in attività, è cresciuto nelle giovanili del Club ed è stato il capitano della squadra campione di Francia nel 2011/12,
  • Laurent Blanc, proveniente dalla prima generazione di giocatori prodotto dalle giovanili della squadra francese, ha giocato quasi 300 partite ed è tutt'oggi il miglior marcatore della storia del Montpellier,
  • Jean-Louis Gasset, bandiera del Montpellier, unica squadra con cui ha giocato in tutta la sua carriera,
  • Jean-Cristophe Rouvière, prodotto delle giovanili locali, è il quarto di sempre con più presenze nella storia del Club,
  • Pascal Baills, il calciatore con più presenze nella storia del Montpellier (429) con cui ha vinto la Coppa di Francia da giocatore, nel 1990, e il campionato come vice-allenatore, nel 2012,
  • Mama Ouattara, a lui è intitolato il campo d'onore del centro d'allenamento - l'unico dotato di una tribuna coperta. Nazionale della Costa d'Avorio, oltre che giocatore del Montpellier in carriera, è mancato prematuramente nel 2004.
Il centro copre una superficie di 11 ettari e conta anche un campo di calcio a 8 in erba sintetica. Gli altri locali principali, dislocati in una serie di "cubi" all'interno del complesso, constano in: una palestra, una sala video, una sala conferenze, una sala stampa, un centro medico. La presenza di pannelli solari e strutture di raccolta dell'acqua piovana, permettono al centro di avere anche un buon impatto ambientale.

L'edificio riservato alla prima squadra è l'ultimo che si incontra dall'ingresso del centro ma il più caratteristico dal punto di vista dell'architettura. Un parallelepipedo arancione rivestito da una struttura a rete intrecciata blu che, oltre a richiamare l'abbinamento dei due colori del Club, permette di modulare l'ingresso della luce solare dalle finestre e movimenta l'aspetto altrimenti banale dell'edificio. Interessante anche la disposizione dei locali della scuola di formazione (il primo complesso edificato che si incontra entrando nel centro): una serie di cubi modulati attorno a una piccola corte centrale coperta, che favorisce l'interazione e il senso di comunità.

centro allenamento italia euro 2016



centro allenamento italia euro 2016 montpelliercentro allenamento italia euro 2016 montpellier

centro allenamento italia euro 2016 montpelliercentro allenamento italia euro 2016 montpellier

tutte le foto presenti in questo articolo © Yoan Chevojon

*
Condividi questo articolo sui social usando i bottoni laterali, iscriviti al blog per ricevere ogni aggiornamento e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili social, fare riferimento alla pagina "Contatti".

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

Commenti