• News

    Rugby, Mondiali 2023: gli stadi per la candidatura dell'Irlanda

    irlanda stadi candidatura mondiali rugby 2023

    Archiviata da appena un anno l'edizione 2015, il rugby mondiale guarda già alle prossime tappe: già assegnata l'organizzazione dell'evento per il 2019, si parte ora con il processo delle candidature per ospitare la Coppa del Mondo 2023. Analizziamo quella dell'Irlanda.

    Partendo dalla certezza che sarà il Giappone a ospitare l'evento iridato della palla ovale nel 2019, la corsa all'edizione successiva è già iniziata, e l'Irlanda - insieme al Sudafrica - sembra partire da una posizione favorevole. La Francia, terza Nazione in corsa (e già sede dei Mondiali del 2007) resta per ora alla finestra.

    La candidatura irlandese ha molti punti forti, incominciando da quello di non aver mai ospitato il torneo nella storia (anche se, nel 1991, aveva presenziato con due stadi - Dublino e Belfast - all'organizzazione congiunta con Gran Bretagna e Francia).

    La Nazione "verde" è, inoltre, uno dei luoghi storici del rugby, e questo sembra essere uno degli aspetti fondamentali che la Federazione mondiale ricerca nell'assegnazione per il 2023 (non a caso il concorrente principale è il Sudafrica, un altro dei "paesi ovali" per eccellenza nel mondo).


    stadi irlanda candidatura mondiali rugby 2023
    La mappa degli stadi della candidatura irlandese (clicca l'immagine per ingrandirla)

    L'Irlanda, che si presenta come Nazione "unita" a questa candidatura così come sul campo da gioco, ha potuto inserire anche alcuni stadi storicamente di proprietà della Federazione degli Sport Gaelici (GAA) - Croke Park, per fare un esempio immediato - e questa sinergia fra le due Federazioni sportive nazionali è senz'altro un aspetto molto importante nell'ottica della proposta (nonché una grande apertura rispetto alla tradizione).

    Qui di seguito la lista degli stadi inseriti nella candidatura dell'Irlanda:
    • Antrim, Casement Park (capienza 32.600 posti, 40.000 dopo l'ampliamento già previsto)
    • Belfast, Ravenhill Stadium (18.196)
    • Castlebar, MacHale Park (42.000)
    • Cork, Páirc Uí Chaoimh (32.550, 45.000 dopo ampliamento)
    • Dublino, AVIVA Stadium (51.700)
    • Dublino, Croke Park (82.300)
    • Dublino, RDS Arena (18.500)
    • Galway, Pearse Stadium (26.197)
    • Killarney, Fitzgerald Stadium (39.120, 50.000 dopo ampliamento)
    • Limerick, Gaelic Grounds (49.886)
    • Limerick, Thomond Park (25.630)
    • Tipperary, Semple Stadium (53.000)

    La Federazione irlandese ha anche creato un video promozionale, narrato dal famoso attore Liam Neeson, per sottolineare quanto questa Nazione continui a essere al centro del mondo ("mondo" è, infatti, la parola ricorrente nella narrazione) e quanto bene possa fare se chiamata a organizzare un evento di tale portata.

    Sotto il video trovate la traduzione integrale in italiano del testo narrato da Liam Neeson.



    Molto prima che chiunque potesse averne memoria,
    C'era una piccola isola in cima al mondo.

    Era l'ultima fermata prima del "nuovo" mondo.

    E la sua gente iniziò a viaggiare, per il mondo,
    Conquistandosi un posto nella storia del mondo.

    Gli anni passarono e il mondo cambiò,
    E un'isola che era in cima al mondo si ritrovò improvvisamente al centro, del mondo.

    Creò collegamenti per il mondo,
    Pensando in grande e rendendo il mondo più piccolo.

    Sognando sogni che il mondo poteva condividere.
    Condividendo con il mondo una parte speciale del nostro mondo.

    E cosa abbiamo scoperto in questa piccola isola al centro del mondo?
    Abbiamo scoperto che al mondo piace il nostro modo di fare le cose,
    E che non c'è nulla al mondo che non possiamo riuscire a fare.

    Immaginate un torneo che il mondo ti invidia,
    La festa del rugby!
    Più che partecipare o festeggiare,
    Un mondo di ricordi da condividere per il mondo.

    Siamo pronti per creare qualcosa di indimenticabile.
    Irlanda, siamo pronti per il mondo.

    *
    Saranno 48 le partite in programma nel Mondiale 2023, un'edizione che segnerà anche il 200esimo anniversario dall'invenzione di questo sport da parte di William Webb Ellis.

    La candidatura dell'Italia è stata ritirata il 28 settembre 2016 (leggi qui).

    L'annuncio ufficiale del paese ospitante è previsto per il novembre 2017.


    irlanda stadi candidatura mondiali rugby 2023
    Croke Park, Dublino
    *
    Condividi questo articolo sui social usando i bottoni laterali, iscriviti al blog per ricevere ogni aggiornamento e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili social, fare riferimento alla pagina "Contatti".

    Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Proud Partner of








    Scarica l'app mobile e registra la tua presenza in uno stadio, ogni volta che vai a vedere una partita.
    Clicca qui per leggere la recensione.

    Attualità

    Support

    Sostieni con una donazione l'installazione della gradinata a posti in piedi nello stadio dello Shrewsbury Town, la prima in Inghilterra dal 1990!