Stadi del passato: Paraguay, Estadio Roberto Bettega

stadio roberto bettega asuncion paraguay

La storia del piccolo stadio di Asunción, intitolato all'ex gloria della Juventus e passato in meno di quindici anni dalla Seconda Divisione paraguaiana a essere utilizzato come parcheggio locale.

Uno stadio, seppur piccolo, qualche volta si porta dietro vicende curiose che riescono a collegare persone e luoghi addirittura da continenti diversi. È il caso dell'Estadio Roberto Bettega, in funzione fra il 2002 e il 2015 in un sobborgo di Asunción, la capitale del Paraguay.

Che uno stadio venga intitolato a una personalità celebre è cosa nota; che questa sia ancora in vita è più raro ma succede - lo stadio dello Sturm Graz è stato "dedicato" ad Arnold Schwarzenegger per dieci anni, prima che subentrassero gli sponsor dal 2005 a oggi. Ma, di solito, la motivazione è sempre un forte legame con il luogo (per nascita o passato politico) o con il Club di appartenenza (ex calciatori o presidenti).

In questo caso, invece, possiamo parlare di semplice "passione". La genuina passione per il calcio e i suoi interpreti. Artefice di tutto questo, nel 2002, è Francisco Ocampo, l'allora presidente/allenatore del Tacuary FC, Club minore con sede nel Barrio Jara, quartiere della capitale paraguaiana.

La squadra ha una storia quasi centenaria e, dal secondo dopoguerra, gioca all'Estadio Toribio Vargas, un piccolo impianto con due tribune laterali, come ce ne sono tantissimi altri ad Asunción.

bettega toronto estadio paraguay

Il primo contatto fra Bettega e Ocampo avviene negli anni '80, quando l'ex-bianconero gioca una stagione nei Toronto Blizzard, nel campionato nordamericano. Ocampo rimane ammirato dallo stile di gioco di Bettega, come capita a qualunque tifoso di calcio con i suoi beniamini.

I due si ritrovano verso la fine degli anni '90, quando Bettega è già diventato dirigente della Juventus. Ocampo, che in quel periodo è agente di alcuni calciatori, contatta l'ex azzurro per proporgli Tomás Guzman, talento di una squadra giovanile locale e già nel giro della Nazionale under17 del Paraguay. L'affare si conclude e Guzman passa alla Juventus nel 2000 ma dalle parti di Torino fanno fatica a ricordarselo - qualche presenza qui e là e spesso in prestito fra Crotone, Piacenza, Ternana, Siena, Messina, Spezia e Gubbio (nel 2013 torna in Paraguay, attualmente è svincolato).

Il legame tra Francisco Ocampo e Bettega evidentemente si rinsalda e nel 2002, quando il Tacuary conquista la storica promozione alla Primera Division paraguaiana, Ocampo decide di onorare il suo idolo/amico intitolandogli il nuovo impianto dove giocherà la squadra.

Nasce così l'Estadio Roberto Bettega, circa 7km a nord del precedente campo da gioco del Tacuary, costituito da due semplici tribune centrali e solo una delle due dotata di una copertura a profilo ondulato. Il Tacuary giocherà "al Béttega" anche due turni di Libertadores (2005, v. qui sotto, e 2007) e due di Copa Sudamericana (2007 e 2012), in uno stadio che poteva ospitare fino a 7.000 persone.



La storia del piccolo stadio di Asunción si chiude forzatamente fra il 2014 e il 2015. I debiti del Club con le banche costringono Francisco Ocampo a vendere il terreno su cui sorge l'impianto all'impresa portuale San Francisco SA. L'ultima partita del Tacuary "al Béttega" si gioca il 18 novembre 2014, una sconfitta 0-3 contro il Gral Caballero, in Seconda Divisione.

Il Tacuary fa ritorno all'Estadio Toribio Vargas, dov'era sempre rimasta la sede del Club, e l'area del Béttega diventa parcheggio e deposito di container (il terreno di gioco e parte delle tribune, però, sono ancora lì nonostante progetti più o meno concreti di costruire un nuovo hangar di deposito e smistamento).

Restano gli eventi che hanno contribuito a costruire questa vicenda, e che dimostrano ancora una volta la forza del calcio come veicolo di passione e legami comuni, e l'importanza degli stadi come luogo iconico e significativo per i tifosi.


tacuary estadio roberto bettega storia
Foto di squadra del Tacuary FC, 2012, di fronte alla tribuna principale dell'Estadio Roberto Bettega

tacuary estadio roberto bettega storia

tacuary estadio roberto bettega storia
Estadio Roberto Bettega, ph Ralph Hannah, The Paraguay Football Blog

*
Condividi questo articolo sui social usando i bottoni laterali, iscriviti al blog per ricevere ogni aggiornamento e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili social, fare riferimento alla pagina "Contatti".

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

Commenti