FIFA Confederations Cup 2017: guida agli stadi del torneo

guida stadi confederations cup 2017 russia

La guida completa di presentazione degli stadi che ospiteranno la Confederations Cup 2017, in programma in Russia dal 17 giugno al 2 luglio.

Inizia oggi la Confederations Cup 2017, rassegna intercontinentale che precede di un anno, come da tradizione, la Coppa del Mondo. Siamo in Russia, ovviamente sede dei Mondiali fra 12 mesi, e i 4 stadi coinvolti – in altrettante città – faranno anche parte del lotto dei dodici impianti che ospiteranno il massimo torneo di calcio al mondo, nell’estate 2018.

Quattro stadi inaugurati dal 2013 in poi – con quello di San Pietroburgo addirittura aperto solo poche settimane fa – nell’ambito di un rinnovamento molto importante degli stadi di calcio in Russia passando anche dalla ristrutturazione quasi completa del Luzhniki di Mosca. 

Gli stadi che ospiteranno le partite di questa Confederations Cup 2017 sono:
  • Kazan Arena, Kazan
  • Otkrytie Arena, Mosca
  • Krestovsky Stadium, San Pietroburgo
  • Fisht Olympic Stadium, Sochi


Il format del torneo, con due gironi da quattro squadre, prevede che i quattro impianti ospiteranno gare sia del Gruppo A che del Gruppo B (non ci sarà, quindi, una suddivisione per “luogo” come spesso avviene nei tornei maggiori). Anche la fase finale, inoltre, li coinvolgerà in toto, con le semifinali in programma a Kazan e Sochi, la finale 3/4 posto a Mosca e la finalissima a San Pietroburgo.

📆  Calendario e programma completo nello schema a fondo articolo

📺 → Diretta tv - tutte le partite della Confederations Cup saranno visibili in diretta sui canali Sky


guida stadi confederations cup 2017 russia
ph © Emilio Sansolini

(altri lavori grafici di Emilio Sansolini  link)

***

Kazan Arena, Kazan
Costruito sulla sponda ovest del fiume Kazanka, nella parte orientale della città, questo impianto progettato da Populous (41.585 posti) nel 2013 ha rimpiazzato il Central Stadium, vecchio impianto di casa del Rubin Kazan dal 1960.

Nella fase preliminare, 19.000 pali di fondazione sono stati necessari soltanto per rendere il terreno più solido e compatto e permettere di sostenere il peso dell’impianto, costato 450 milioni di $ (invece di 155 inizialmente preventivati!).

A pianta ovale, con una copertura ondulata, internamente si svela invece come uno stadio rettangolare con le gradinate ben a ridosso del campo. Un podio esterno rialzato corre attorno all’impianto e accentua il profilo del tetto che si alza in modo imponente in corrispondenza delle tribune centrali, per poi scendere verso terra dietro ai due lati-porta del campo.

Al suo interno si trovano spazi commerciali di vario tipo, fra cui il Palladium Restaurant, situato al 4o piano dell’impianto con vista sulle gradinate interne, con 300 coperti per uno spazio totale di 700mq.


guida stadi confederations cup 2017 russia kazan
Kazan Arena, Kazan

***

Otkrytie Arena, Mosca
Detto anche Spartak Stadium, l’impianto di Mosca (42.759 posti) è stato costruito fra il 2010 e il 2014, nonostante la posa della prima pietra fosse avvenuta addirittura nel 2007. Leonid Fenud, proprietario dello Spartak Mosca, fu il maggior finanziatore dei lavori – ammontati poi a un totale di 450 milioni $ - per uno stadio il cui progetto venne subito rivisto e migliorato, per non sembrare troppo “comune”.

Il disegno finale, implementato dallo studio AECOM, ha sviluppato e trasformato il logo del Club portandolo a segnare completamente l’aspetto dello stadio. Il rombo di base dello stemma dello Spartak diventa la forma che caratterizza l’involucro esterno dell’impianto, riproposta nei colori sociali (bianco e rosso) nella sequenza di pannelli disposti “a scaglie” sovrapposte.

La struttura sospesa del tetto permette di non avere pilastri all’interno dello stadio, con le gradinate che si dispongono su due anelli e corrono attorno al campo senza soluzione di continuità. Caso forse più unico che raro in uno stadio di calcio, a bordo campo dietro una delle due porte (gradinata nord) si trova la statua in ricordo dei fratelli Starostin, considerati i fondatori dello Spartak Mosca nel 1922 (v. foto a fondo articolo).


guida stadi confederations cup 2017 russia mosca
Otkrytie Arena, Mosca

***

Krestovsky Stadium, San Pietroburgo
Il più recente fra gli stadi della Confederations Cup, è stato inaugurato poche settimane fa (a fine aprile, 24ª giornata del campionato russo, Zenit-Ural), dopo un percorso progettuale lento e ricco di ostacoli. Molto si è detto – e non sempre in positivo – sui lavori della Zenit Arena, progettata inizialmente da Kusho Kurosawa ma poi rivista più volte, per una fase-lavori iniziata addirittura dieci anni fa.

Lo stadio, previsto per più di 68.000 posti (57.268 per questa Confederations Cup), si basa su una forma circolare concentrica, che parte dal perimetro dell’area esterna di accesso, fino alla pianta stessa dello stadio e alla forma della sua copertura. Dall’aspetto simile a quello di un disco volante, con il piano del tetto che si cala sopra al catino dello stadio, internamente ha due anelli di gradinata a ridosso del campo, segnati dall’azzurro acceso dei seggiolini – colore sociale dello Zenit.

Il tetto è completamente richiudibile grazie a un sistema a scorrimento che fa traslare il pannello mobile principale (costituito da 12 blocchi, ognuno del peso di 150 tonnellate).


guida stadi confederations cup 2017 russia zenit
Krestovsky Stadium, San Pietroburgo

***

Fisht Olympic Stadium, Sochi
Dall’isolotto Krestovsky, a San Pietroburgo, concludiamo il viaggio andando verso sud, sulle rive del Mar Nero. Lo Stadio Olimpico di Sochi (41.200 posti), progettato da Populous e BuroHappold Engineering, è stato inaugurato nel 2014, per i Giochi Olimpici invernali ospitati dalla località russa.

Quest’anno ha di fatto “riaperto”, nella sua nuova veste, specifica per il calcio. La ristrutturazione ha previsto l’aggiunta di nuovi settori di gradinata nei due lati dietro le porte, inizialmente privi di posti per il pubblico. L’impianto è infatti strutturato sulla forma base di “due ali” principali che avvolgono le due tribune centrali e lasciano un corridoio vuoto centrale, da porta a porta.

L’aspetto che ne deriva, dal punto di vista estetico, è quello di un profilo arcuato che si stacca da terra e si uniforma bene con le montagne che circondano la città.

(*) i dati capienza segnalati nell’articolo sono i dati ufficiali FIFA per questo torneo

📆  Calendario e programma completo nello schema qui sotto


guida stadi confederations cup 2017 russia sochi
Fisht Olympic Stadium, Sochi


guida stadi confederations cup 2017 russia

guida stadi confederations cup 2017 russia
Otkrytie Arena, Mosca, la statua dei fratelli Starostin

guida stadi confederations cup 2017 russia
Otkrytie Arena, Mosca, particolare del rivestimento esterno

guida stadi confederations cup 2017 russia
Il pallone ufficiale della Confederations Cup 2017

*
Condividi questo articolo sui social usando i bottoni laterali, iscriviti al blog per ricevere ogni aggiornamento e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili social, fare riferimento alla pagina "Contatti".

Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

Commenti