• News

    Addio a Paolo Villaggio, gli stadi nelle scene dei suoi film

    stadi film paolo villaggio fantozzi

    Stadi nel Cinema – in questa rubrica andremo alla scoperta degli stadi che hanno fatto da location per le scene di film famosi. Oggi vediamo quali stadi hanno fatto da sfondo alle scene dei più celebri film di Paolo Villaggio.

    Nel dire addio a Paolo Villaggio, uno dei più grandi attori comici del cinema italiano, non c'è una sola battuta o una singola scena che metterei davanti a un'altra, per ricordarlo al meglio. Tutte sono state e sono egualmente importanti nel mio immaginario e nei miei ricordi.

    Più curioso, invece, andare a scoprire gli stadi che sono comparsi nei suoi film. Escludiamo in partenza il terreno di gioco dell'epica partita Scapoli-Ammogliati - per quanto molto attinente, non possiamo considerarlo uno stadio nemmeno volendo (in ogni caso, il "Campaccio" era in zona Marconi, a Roma, sul Lungotevere Dante - oggi, ironicamente, c'è un complesso sportivo).


    Restiamo nel Lazio, però, perché uno stadio si trova e fa da cornice a un altro grande evento sportivo. Sono i Giochi Olimpici Aziendali, organizzati dal Mega Direttore Naturale nel film "Fantozzi subisce ancora" (1983). Le scene delle gare olimpiche fra i diversi reparti dell'azienda furono girate allo Stadio Quinto Ricci, ad Aprilia. L'impianto si vede molto piuttosto bene in alcune scene a campo largo sul terreno di gioco, mentre la vecchia tribunetta (oggi sostituita da una molto più grande) si intravede quando Paolo Villaggio/Fantozzi sale per accendere il braciere sotto gli occhi del Mega Direttore.


    Dall'Italia all'Inghilterra quando, nel 1995, esce "Io no spik Inglish". A un certo punto, nel film, Villaggio decide di andare ad Highbury, per seguire la partita Arsenal-Sampdoria (semifinale di Coppa delle Coppe realmente giocata, e terminata 3-2 per gli inglesi, nda) fino a ritrovarsi travestito da gooner in mezzo ai tifosi locali e a doversi poi rivelare quando i ragazzini suoi compagni di viaggio esultano al momentaneo pareggio di Jugovic - v. video a fondo articolo.

    Se gli stadi di Aprilia e dell'Arsenal vengono ritratti piuttosto chiaramente, ce n'è ancora uno che compare nei film di Paolo Villaggio, seppur molto di sfuggita: si tratta dello Stadio dei Marmi, a Roma, vicino allo Stadio Olimpico. Se ne intravedono alcune statue, nascoste fra gli alberi, dalla finestra della sala mensa, mentre gli impiegati armeggiano con i famosi "rosarioni giganti" dopo la scomparsa del Direttore Ereditario all'età di 106 anni, in "Fantozzi contro tutti", del 1980 (v. foto qui sotto).

    Ci sono ovviamente molti altri momenti legati al calcio, nei film di Villaggio. La "guerra" fra autobus, tra tifosi di Italia e Scozia; lo storico "Scusi, chi ha fatto palo?"; o ancora, Fantozzi che riceve gli insegnamenti per diventare il perfetto hooligan in "Fantozzi alla riscossa" (da quello che, nella realtà, era suo figlio).

    E, come abbiamo visto, ci sono stati anche tre stadi di calcio, così lontani sia geograficamente che nelle rispettive storie sportive. Uniti, però, dalle scene e dall'ironia dei film di un grande e indimenticabile attore comico italiano.



    stadi film paolo villaggio fantozzi
    Le statue dello Stadio dei Marmi si intravedono in lontananza, in "Fantozzi contro tutti"



    *
    Condividi questo articolo sui social e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili Facebook, Twitter e Instagram, fai riferimento alla pagina "Contatti".

    Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Proud Partner of








    Scarica l'app mobile e registra la tua presenza in uno stadio, ogni volta che vai a vedere una partita.
    Clicca qui per leggere la recensione.

    Instagram

    Attualità