• News

    Indipendenza Catalogna, giusto giocare al Camp Nou a porte chiuse?

    barcellona las palmas camp nou porte chiuse indipendenza

    Barcellona-Las Palmas giocata a porte chiuse, nel giorno del referendum per l'indipendenza catalana. Scelta giusta o no?

    A qualche giorno dai fatti, e senza minimamente entrare nel discorso politico specifico, andiamo a rivedere la decisione del Barcellona di giocare la partita contro il Las Palmas "a porte chiuse".

    Un Camp Nou deserto nel giorno del referendum per l'indipendenza della Catalogna, segnato da scontri con la polizia che hanno aggravato il clima morale dell'intera domenica.

    Ma la scelta di giocare impedendo l'accesso ai tifosi, è stata una scelta condivisibile?

    Posto che in una situazione socio-politica del genere qualunque decisione sarebbe stata comprensibile e avrebbe avuto i suoi punti a favore, le possibilità iniziali erano due: giocare la partita come se tutto fosse normale; non giocare e chiedere il rinvio.

    La seconda opzione era quella preferita dai dirigenti del Barça, che avevano in effetti inoltrato richiesta alla Federazione per un rinvio della sfida. Richiesta respinta dalla Liga, però, con l'imposizione di giocare la partita regolarmente "a meno che non sussistano rischi per la sicurezza dei tifosi all'interno dello stadio".

    Una motivazione più che sensata, di tipo standard, limitata all'aspetto calcistico della vicenda.

    I giocatori del Las Palmas, peraltro, erano già in città dal giorno prima e ormai in arrivo allo stadio - e non avrebbero certo accettato un rinvio.

    Con l'orario del calcio d'inizio in avvicinamento, i tifosi che cominciavano ad arrivare al Camp Nou e i bagarini che vendevano regolarmente i biglietti dell'ultimo minuto, la decisione del direttivo del Barça arrivava a mezz'ora dall'inizio della partita: si gioca, ma a porte chiuse.



    Non una decisione semplice, comunque, visto che secondo alcune fonti c'erano opinioni divergenti all'interno della dirigenza del Club catalano.

    Il presidente Bartomeu dichiarerà in seguito di aver deciso di giocare a porte chiuse "così che tutto il mondo possa comprendere la situazione che c'è in Catalogna"Il resto è cronaca, con la vittoria del Barça 3-0 e il primo posto in campionato confermato.

    Ma davvero uno stadio vuoto può lanciare un messaggio così forte, in una situazione di questo tipo?

    Il Barcellona ha sempre fatto dell'identità catalana un elemento mediatico ben visibile. E il Camp Nou è sempre stato un mezzo di amplificazione fondamentale - ancor di più se si vanno a vedere gli esempi di auto-celebrazione sportiva, dalle coreografie, al "Més que un Club", agli onori resi a giocatori attuali o eroi del passato (v. dopo la scomparsa di Johan Cruyff, per esempio).

    barcellona las palmas camp nou porte chiuse indipendenza


    Gli 80-90.000 del Camp Nou danno sempre l'impressione di essere un pubblico schierato dietro una bandiera, molto più di molte altre squadre - e questo al netto dei tanti "turisti" che affollano lo stadio a ogni partita.

    Allora perché lo stadio vuoto avrebbe più forza mediatica di uno stadio pieno che, magari, in un giorno come quello di domenica 1 ottobre, avrebbe potuto farsi ancor di più portavoce degli ideali stessi del referendum e dell'identità locale? Resta il dubbio che lo stadio vuoto non sia per forza un "messaggio" forte, se non come principale protesta verso la Federazione che rifiuta il rinvio della partita.

    Cosa ne pensate? avrebbe dato più forza al messaggio catalano un Camp Nou pieno di tifosi, o vuoto com'è effettivamente stato?

    barcellona las palmas camp nou porte chiuse indipendenza

    *
    Condividi questo articolo sui social e commenta con le tue opinioni, critiche o consigli. Per scrivermi via email o seguirmi sui profili Facebook, Twitter e Instagram, fai riferimento alla pagina "Contatti".

    Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Proud Partner of








    Scarica l'app mobile e registra la tua presenza in uno stadio, ogni volta che vai a vedere una partita.
    Clicca qui per leggere la recensione.

    Support

    Sostieni con una donazione la raccolta fondi da investire nello sviluppo dello stadio Benito Stirpe di Frosinone, a beneficio della squadra, dei tifosi e della comunità.

    Instagram

    Attualità