Storia e Architettura degli Stadi

  • News

    Gibilterra: il progetto del nuovo stadio nazionale, pronto nel 2021

    nuovo stadio gibilterra
    Comincia l'iter progettuale per il nuovo stadio nazionale di Gibilterra. Dovrebbe essere pronto nel 2021

    La Federazione di Gibilterra (GFA) ha presentato il progetto per il nuovo stadio nazionale, con l'obiettivo di realizzarlo entro il 2021. La scorsa settimana la GFA ha portato tutte le carte all'attenzione della Commissione per lo Sviluppo e le Infrastrutture locale e si attende il proseguimento dell'iter di valutazione, che dovrebbe concludersi con un responso definitivo a settembre.

    La GFA spera di poter dare il via ai lavori nel 2019, così da completare lo stadio per il 2021, per un costo vicino ai 30 milioni di €.

    Il nuovo stadio nazionale di Gibilterra verrà costruito sul sito dell'attuale, il Victoria Stadium, inaugurato nel 1926 ma ormai assolutamente inadatto alle necessità della nazionale locale di calcio (diventata, intanto, membro ufficiale UEFA nel 2013, e FIFA nel 2016).


    nuovo stadio gibilterra
    L'attuale Victoria Stadium e il promontorio "The Rock" sullo sfondo


    Già nel 2013 si era parlato di un nuovo stadio, con il progetto Europa Point Stadium, da costruirsi nell'area più estrema della piccola penisola, a ridosso del faro locale (qui la posizione, visibile su Google Maps). Negli ultimi due anni, invece, la Federazione di Gibilterra si è convinta della possibilità di ricostruire lo stadio nazionale attuale, e ha lavorato con la società locale di sviluppo e progettazione ANS, e con gli esperti olandesi di The Stadium Consultancy.

    Il nuovo stadio nazionale di Gibilterra avrà una capienza di 8.000 posti e sarà completamente adeguato alla categoria UEFA 4, la più alta attualmente prevista dai regolamenti del calcio europeo. Sarà anche un impianto "per la comunità", con un approccio mirato all'accessibilità aperta a tutti, tifosi e non: saranno previsti 80 posti per tifosi disabili e relativi accompagnatori, oltre che ingressi e percorsi adatti a tutti e la presenza di sensori che aiuteranno le persone affette da autismo.

    Il nuovo stadio continuerà a beneficiare di una posizione affascinante, ai piedi della "Roccia" di Gibilterra (il promontorio che caratterizza la geografia locale) e a pochi metri dalla pista d'atterraggio dell'aeroporto, lungo la Línea de la Concepción che stabilisce il confine con la Spagna.




    nuovo stadio gibilterra
    Render di progetto del nuovo stadio, esterno

    nuovo stadio gibilterra
    Render di progetto del nuovo stadio, visuale sul campo


    *
    Ti è piaciuto questo articolo?
    Sempre più persone apprezzano Archistadia e i suoi contenuti. La lettura di questo sito web sarà sempre gratuita e accessibile a tutti ma Archistadia ha dei costi. Dietro ogni articolo c'è un importante impegno di tempo, lavoro e dedizione.
    Se vuoi che Archistadia continui a essere un sito di approfondimento di qualità aperto a tutti, contribuisci con una donazione. Anche con 1 €, qualunque sia il tuo contributo aiuterai questo progetto a continuare e a migliorare costantemente. Grazie!


    Sostieni Archistadia

    Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Social

    Proud Partner of

    Scarica l'app mobile e registra la tua presenza in uno stadio, ogni volta che vai a vedere una partita.
    Clicca qui per leggere la recensione.