Storia e Architettura degli Stadi

  • News

    Russia 2018 - il Bublik cilindrico e altre cose viste nella cerimonia d'apertura

    luoghi architettura russia mondiali 2018 bublik
    Le architetture della Russia viste (e celebrate) nella cerimonia d'apertura dei Mondiali

    Cosa abbiamo visto durante la cerimonia inaugurale dei Mondiali di Russia 2018? Oltre allo spettacolo musicale sul campo del Luzhniki, il video di apertura della serata ha mostrato molte bellezze della Russia, con luoghi e architetture che ne hanno celebrato le città e la storia.

    Qui il video iniziale della cerimonia di inaugurazione, dal sito web di Mediaset

    In apertura il pallone Telstar, in arrivo dalla stazione spaziale, cade ai piedi di un bimbo che attende in un campetto al centro di un edificio residenziale cilindrico. Si tratta del maestoso "Bublik" (v. foto sopra), un blocco condominiale costruito nel 1972, nel distretto Ochakovo-Matveeskvoe, a Mosca. Progettato dall'architetto Eugene Stamo e dall'ingegnere Aleksander Markelov, era una delle risposte alla necessità di alloggi dell'Unione Sovietica post-bellica.

    In perfetto stile brutalista, ospita 913 appartamenti e avrebbe dovuto essere seguito da altri cinque esemplari, costruiti in occasione dei Giochi Olimpici del 1980 (a richiamare anche i cinque cerchi del simbolo olimpico).
    luoghi architettura russia mondiali 2018
    Il Kremlino, di Nizhny Novgorod

    Dopo il "Bublik", il video segue il bimbo che si avventura nella Piazza Rossa di Mosca palla al piede. Dopo un paio di inquadrature di Sochi, lo ritroviamo ai piedi della collina del Kremlino di Nizhny Novgorod, con una breve inquadratura anche sulla statua di Valeri Chkalov, eroe dell'aviazione sovietica di inizio '900.

    Mentre il piccolo calciatore russo prosegue la sua corsa fra un doppio passo e una veronica, il Monumento alla Gloria di Samara (detto anche Monument Slavy, v. foto a fondo articolo) si anima, lanciando un aereo stilizzato in cielo. Inaugurato nel 1971, rappresenta una figura di uomo, alta 13 metri, che sorregge due ali in acciaio, e poggia su un piedistallo alto 40 metri. L'industria dell'aviazione, che ebbe il suo centro focale qui prima di diventare a destinazione aerospaziale, viene celebrata con questo straordinario monumento, che guarda la città e il fiume Volga verso nord-ovest.

    Successivamente la scena si sposta all'esterno di Fort Friedrichsburg, a Kaliningrad. Ciò che si vede è il bastione d'ingresso, l'unica porzione rimanente dell'antico forte della città di Königsberg (predecessore di Kaliningrad, nel Regno di Prussia, tra il 1255 e il 1945).

    La celebrazione della storia nazionale si ritrova prepotente con la statua della Grande Madre Russia, a Volgograd, che compare poco dopo. Inaugurata nel 1967, è la più alta statua d'Europa e fa parte di un complesso evocativo che celebra gli eroi della Battaglia di Stalingrado (1942-1943). Rappresenta una figura femminile che si lancia all'attacco brandendo una spada, ed è opera dello scultore Yevgeni Vuchetich e dell'ingegnere Nikolai Nikitin.

    Si trova sulla collina Mamaev Kurgan e domina la città con i 52 metri d'altezza della donna (che rappresenta la Russia, da cui il nome in russo della statua "La Madre Patria chiama!") a cui si aggiungono i 33 metri della spada. Una figura allegorica che trova anche un richiamo alla Nike di Samotracia, e a cui si accede tramite 200 scalini che salgono la collina - in ricordo dei 200 giorni di durata dell'assedio della città durante la II Guerra Mondiale.
    luoghi architettura russia mondiali 2018
    Statua della Grande Madre Russia, Volgograd

    Qui il video iniziale della cerimonia di inaugurazione, dal sito web di Mediaset

    Riassunto dei luoghi (clicca per vedere la posizione su Google Maps):
    → Bublik, Mosca, posizione su Google Maps
    → statua di Valeri Chkalov, Nizhny Novgorod, Google Maps
    → Monument Slavy, Samara, Google Maps
     statua della Grande Madre Russia, Volgograd, Google Maps
     Fort Friedrichsberg, Kaliningrad, Google Maps

    La Guida agli stadi di Russia 2018 - Indice
    • Homepage - Guida agli stadi di Russia 2018 → link
    • Ekaterinburg, Kaliningrad, Kazan → link
    • Mosca (Luzhniki e Spartak) e Nizhny Novgorod → link
    • Rostov, Samara, San Pietroburgo → link
    • Saransk, Sochi, Volgograd → link
    • Il calendario completo delle partite del Mondiale → link
    • I colori degli stadi di Russia 2018 (prossimamente)
    luoghi architettura russia mondiali 2018
    Monument of Glory, Samara


    *
    Ti è piaciuto questo articolo?
    Sempre più persone apprezzano Archistadia e i suoi contenuti. La lettura di questo sito web sarà sempre gratuita e accessibile a tutti ma Archistadia ha dei costi. Dietro ogni articolo c'è un importante impegno di tempo, lavoro e dedizione.
    Se vuoi che Archistadia continui a essere un sito di approfondimento di qualità aperto a tutti, contribuisci con una donazione. Anche con 1 €, qualunque sia il tuo contributo aiuterai questo progetto a continuare e a migliorare costantemente. Grazie!


    Sostieni Archistadia

    Tutti i diritti riservati all’autore. Nel caso si effettuino citazioni o si riporti il pezzo altrove si è pregati di riportare anche il nome dell'autore e del blog, e il link all’articolo originale.

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Social

    Proud Partner of

    Scarica l'app mobile e registra la tua presenza in uno stadio, ogni volta che vai a vedere una partita.
    Clicca qui per leggere la recensione.