Storia e Architettura degli Stadi

  • News

    Marocco: a Tangeri si gioca la Supercoppa di Francia 2017

    stadio tangeri monaco psg supercoppa francia 2017

    Uno sguardo più approfondito sullo Stade Ibn Batouta, a Tangeri, Marocco, dove quest’anno fa tappa la Supercoppa di Francia 2017, con la sfida fra Monaco e PSG.

    Nell’estate in cui la Supercoppa Italiana torna a giocarsi nei confini nazionali (Juve-Lazio all’Olimpico di Roma, il prossimo 13 agosto), il passato itinerante più o meno controverso del trofeo di casa nostra non deve sembrarci così assurdo, guardando appena oltre le Alpi.

    La Supercoppa di Francia, chiamata Trophée des Champions, ha acquisito ormai da qualche anno l’idea di uscire dal territorio nazionale e vedere i campioni della Ligue 1 sfidare in giro per il mondo i vincitori della Coupe de France è quasi la normalità.

    Fino al 2008 il trofeo è rimasto un affare “casalingo”, seppur con una sede diversa ogni anno in giro per la Francia (e il format che conosciamo attualmente in vigore solo dal 1995). Dal 2009 la decisione di renderlo un evento internazionale, provando a esportare il meglio che il calcio transalpino produce ogni anno.

    Dopo la prima edizione “estera”, giocatasi all’Olimpico di Montreal, Canada, la finale del Trophee des Champions è passata da Tunisia, Stati Uniti, Gabon (allo Stade d’Angondje di Libreville, che avevo presentato per la Coppa d’Africa di quest’anno, qui) e Cina.

    stadio tangeri monaco psg supercoppa francia 2017


    La sede dell’anno scorso era stata – molto più semplicemente – l’Austria, con il Whortersee Stadion di Klagenfurt, dove il PSG si impose 4-1 sul Lione, mentre quest’anno la partita che inaugura la nuova stagione del calcio francese torna in Marocco, allo Stade Ibn Batouta di Tangeri.

    Monaco-PSG sarà visibile in diretta tv alle h21 su Mediaset Premium Sport

    Siamo all’ingresso dello Stretto di Gibilterra, nella terza città del paese, ed è la seconda volta che l’impianto locale, detto anche Grand Stade, ospita la supercoppa francese. La prima fu nel 2011, quando l’Olympique Marsiglia trionfò battendo il Lille 5-4, davanti a 33.900 spettatori.

    L’impianto era stato inaugurato nell’aprile dello stesso anno per diventare la nuova casa del club locale Ittihad Riadi Tanger (che milita nella "Botola", la massima divisione marocchina), ma dopo un iter costruttivo complicato, minato da vari ritardi e conclusosi dopo ben nove anni.

    stadio tangeri monaco psg supercoppa francia 2017


    Lo stadio riflette, per certi versi, la sua genesi travagliata. Si tratta di un edificio a pianta ovale con pista d’atletica e la sola tribuna principale, su due anelli, dotata di copertura. Le curve si sviluppano su un solo anello ma attorno allo stadio ci sono i piloni di base pronti per accogliere un eventuale futuro secondo anello. Il risultato è di uno stadio che sembra “non finito” anche se in realtà questa, per quanto opinabile, è una scelta voluta.

    Con una capienza di 45.000 posti, il costo finale ammontò a 844 milioni di Diram (circa 75 milioni €), un budget relativamente basso per un impianto di queste dimensioni – che si riflette però sulla qualità delle soluzioni strutturali, come il tetto della tribuna principale che copre appena le file più in alto della gradinata.

    Rampe di accesso completamente a vista circondano l'esterno dello stadio, mentre la tribuna est, su due livelli, è segnata da due grandi tralicci per i riflettori (ed è già predisposta per la futura copertura, qualora i fondi saranno disponibili). La gradinata sud è la curva dei tifosi di casa dell’Ittihad, anche se il club locale fatica a riempire l’impianto per più della metà durante le sue partite interne in ambito nazionale.


    stadio tangeri monaco psg supercoppa francia 2017

    stadio tangeri monaco psg supercoppa francia 2017

    stadio tangeri monaco psg supercoppa francia 2017

    *
    Ti è piaciuto questo articolo?
    Sempre più persone apprezzano Archistadia e i suoi contenuti. La lettura di questo sito web sarà sempre gratuita e accessibile a tutti ma Archistadia ha dei costi. Dietro ogni articolo c'è un importante impegno di tempo, lavoro e dedizione.
    Se vuoi che Archistadia continui a essere un sito di approfondimento di qualità aperto a tutti, contribuisci con una donazione. Basta anche 1 €, qualunque sia il tuo contributo aiuterai questo progetto a continuare e a migliorare costantemente. Grazie!

    Sostieni Archistadia

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Nessun commento:

    Posta un commento

    Social

    Proud Partner of

    Scarica l'app mobile e registra la tua presenza in uno stadio, ogni volta che vai a vedere una partita.
    Clicca qui per leggere la recensione.